LONG-TERM MANIFESTO

Pensata per chi vuole progettare e realizzare un lavoro approfondito, continuativo e personale, la Masterclass in Long Term Project analizzerà tutte le fasi necessarie per compiere un passo verso il professionismo.
Si lavorerà sul rendere il proprio lavoro competitivo, trovando un punto di contatto concreto con il mercato attuale, e sarà proprio l’analisi di quest’ultimo, insieme ad assegnati dedicati, il cardine di tutto il corso, che si concluderà con una proposta definitiva per il cliente individuato.
La masterclass è divisa in 2 MODULI, percorribili singolarmente o insieme.

Il primo sarà condotto ON LINE, attraverso una tra le più comuni piattaforme dedicate, come skype, google meet o zoom. Incentrato sull’analisi dei principali mercati fotografici, dall’editoria alle gallerie, passando per le commesse istituzionali o i progetti per Ong, la caratteristica principale del modulo è l’intervento in ogni lezione di un ospite di livello nazionale o internazionale, che fornirà i consigli più efficaci rispetto al proprio mercato di appartenenza. Questo modulo si concluderà con l’analisi di una proposta progettuale da realizzare, dalla scrittura all’individuazione di un possibile cliente.

Nel secondo modulo, completamente PRATICO, lo studente sarà guidato nella produzione e revisione del proprio progetto, dando massima importanza all’individuazione dello sbocco professionale più adatto al lavoro svolto. Il percorso è caratterizzato da sedute costanti di editing di primo e secondo livello, simulazioni di presentazioni e assegnati mirati alla risoluzione di problemi personali. Arrivare alla consapevolezza di avere tra le mani qualcosa di importante. Questa è la finalità della Masterclass in Long Term Project.


Il corso e' tenuto da Stefano Schirato e Simone Cerio, due autori inseriti da diversi anni nel mercato nazionale ed internazionale, con il supporto di altri professionisti del settore, come Alessandro Gandolfi, Lorenzo Castore, Tiziana Faraoni, Matteo Moretti e Arianna Rinaldo.



PROGRAMMA


MODULO 1




I MERCATI FOTOGRAFICI | 8 LEZIONI | 24 ORE
Online o in presenza se le condizioni lo permettono
SABATO 10.00-13-00 ( orario da confermare in base alle esigenze della classe)

PROGRAMMA

  • 1. | Introduzione al corso | 10 APRILE
  • 2. | La proposta – ospite: TIZIANA FARAONI | 24 APRILE
  • 3. | La giusta storia editoriale – ospite: ALESSANDRO GANDOLFI | 8 MAGGIO
  • 4. | Concorsi e tecniche di investimento - ospite: ARIANNA RINALDO | 22 MAGGIO
  • 5. | I linguaggi multimediali – ospite: MATTEO MORETTI | 5 GIUGNO
  • 6. | Le gallerie, come e perché – ospite: LORENZO CASTORE | 19 GIUGNO
  • 7. | Analisi delle proposte progettuali - Parte 1 | 3 LUGLIO
  • 8. | Analisi delle proposte progettuali - Parte 2 | 31 LUGLIO



MODULO 2

IL TUO PROGETTO | 7 LEZIONI | 42 ORE
In presenza
SABATO 10.00-13-00 | 15.00-18-00 ( orario da confermare in base alle esigenze della classe)

PROGRAMMA

  • 1. | Idea, ricerca e documentazione | 4 SETTEMBRE
  • 2. | Analisi problematiche e ricerca clienti | 25 SETTEMBRE
  • 3. | Editing di primo livello | 23 OTTOBRE
  • 4. | Editing di primo e secondo livello | 20 NOVEMBRE
  • 5. | Editing di secondo livello | 18 DICEMBRE
  • 6. | Simulazione di presentazione e impaginazione | 15 GENNAIO
  • 7. | Editing finale | 19 FEBBRAIO

Per accedere al modulo numero 2 è necessario incontrare i docenti (anche online) per una prevalutazione.





INFO

Per info sui costi scrivi una mail a info@moodphotography.it
Per gli allievi fuori sede è prevista una scontistica sul costo totale


CONTENUTI UTILI ALLA SCELTA

Perche' dovrei scegliere questa masterclass?
Chi sceglie questo percorso diventa consapevole che un progetto personale, sviluppato sul lungo periodo con metodo e costanza, rappresenta un link di accesso diretto al mercato fotografico attuale.
A prescindere dal background di provenienza, ogni studente potrà lavorare per trasformare un’idea in un lavoro riconoscibile e posizionabile nel mercato.

Come si svolgeranno le lezioni?
Le lezioni saranno caratterizzate da assegnati personali e progettazione di una propria fanzine.
Inoltre la classe verra' accompagnata ad un festival italiano di riferimento per effettuare una lettura portfolio singola

Quali sono i punti forza della masterclass?
Estrema attenzione alle dinamiche attuali di mercato, la conoscenza di linguaggi ibridi e l'acquisizione di metodi efficaci per sostenere i propri progetti sul lungo periodo, rendedoli estremamente commercializzabili nel breve periodo.
Quali prospettive future offre il corso?
Ogni incontro è strutturato in modo che lo studente possa sperimentare in prima persona una proposta concreta ad un possibile cliente, selezionato con cura lungo il percorso didattico.


PROGETTI REALIZZATI


Giada De Santis


Marilena Di Giantomasso


Ilaria Tortoriello



TUTOR


Stefano Schirato

Classe 1974, si laurea in Scienze Politiche a Bologna. Nel 1998 vince una borsa di studio offerta da Nikon e Grazia Neri per un workshop con Steve McCurry, fotografo di Magnum. Nel 1999 per il sostegno di Emergency pubblica il suo primo libro sul dramma delle mine anti-uomo in Cambogia, “Gli occhi della Cambogia”, con una prefazione di Ferdinando Scianna. Nel 2003 un lungo progetto fotografico sulla vita dei marinai nelle navi sequestrate viene pubblicato in un libro, “Né in terra, né in mare”, con prefazione del Premio Oscar Giuseppe Tornatore, che visionato il lavoro ne aveva incoraggiato una pubblicazione. Negli ultimi anni, Stefano si è diviso tra tematiche sociali e politiche di respiro internazionale e fotografia di scena e backstage degli ultimi film di Tornatore. Collabora come freelance con riviste nazionali ed internazionali (New York Times, Washington Post, Le Monde, Le Figarò, Geo International, Vanity Fair) e dal 2014 è docente di fotogiornalismo a Pescara, città in cui vive, per la scuola Mood Photography, di cui è socio fondatore.

Simone Cerio

Classe 1983. E' un reporter italiano specializzato in fotogiornalismo e linguaggi multimediali. Dal 2011 al 2013 viaggia in diversi paesi tra cui Usa, Grecia, Albania e Russia per realizzare reportage, tra cui quello sui giovani anti-Putin durante le elezioni presidenziali. Espone a Vienna "N.D.R.", un lavoro dedicato alla lotta alla 'ndrangheta, la mafia calabrese, realizzato con il supporto del Museo della ndrangheta di Reggio Calabria. Nel 2014, completa un assignment in Afghanistan, in collaborazione con l'ONG Emergency, esposto in tutta Italia, per illustrare la storia del primo medico italiano a terminare i suoi studi in un territorio di guerra. Vincitore del Perugia Social Photo Fest 2014 e nella categoria Ong del Festival della Fotografia Etica di Lodi. Collabora con importanti riviste nazionali ed internazionali come Vanity Fair, Il Corriere della Sera, Donna Moderna, Gioia, Alibi, Rogue, Russia Behind the Headlines, Shutr, His Life China, Internazionale, D La Repubblica, Panorama.

Tiziana Faraoni

Nasce a Roma nel 1971. Dopo studi di fotografia, dal 1996 al 2004 è nello staff dell’agenzia fotogiornalistica Grazia Neri, occupandosi di editing, produzione, gestione e selezione di agenzie fotografiche e freelance italiani e stranieri.
Coordinatrice di progetti speciali e libri (Pirelli, Tim) e responsabile della gestione dei rapporti con picture editors di diverse testate. Dal 2004 al gennaio 2008 è photo editor del settimanale “D-La Repubblica delle Donne”, diventando giornalista nel 2006. Dal 2008 è photo editor responsabile de L’espresso. A partire dal 2004 cura mostre e libri fotografici, partecipa a giurie di premi internazionali e a diversi festival di fotografia in qualità di lettrice portfolio. Tiene conferenze e workshop sull’editing e la narrazione fotografica.
Dal 2011 insegna a Officine Fotografiche Roma e fino al 2015 è stata direttore artistico del festival di fotografia FotoLeggendo.

Lorenzo Castore

Il suo lavoro, intrecciato radicalmente all’esperienza personale, è stato esposto in numerose mostre personali e collettive, in Italia e all'estero ed è caratterizzato da progetti di lungo termine che hanno come tema principale l’identità, la memoria e la relazione tra piccole storie individuali, il presente e la Storia.
Tiene regolarmente workshops in tutto il mondo dal 2003.
Ha pubblicato sei libri monografici: Nero (2004), Paradiso (2005), Ultimo Domicilio (2015), Ewa & Piotr – Si vis pacem para bellum (2018), Land (2019), 1994-2001 | A beginning (2019).


Matteo Moretti


Premiato designer, è co-fondatore di Sheldon.studio il primo studio che si concentra sulla progettazione di esperienze immersive attraverso l’uso dei dati.
Matteo Moretti è vice-direttore della laurea magistrale in Interaction & Experience design dell'Università degli Studi della Repubblica di San Marino, è inoltre docente presso la Facoltà di Design della Libera Università di Bolzano, la SPD di Milano e guest-professor al MADD, il master di data-design dell’Elisava di Barcellona.
E' anche co-fondatore della piattaforma di ricerca sul giornalismo visivo all'Unibz, dove riunisce i lavori dei suoi studenti, e di designformigration.com, la prima piattaforma che raccoglie progetti di design legati ai recenti fenomeni migratori europei. Attraverso la piattaforma, Moretti ha esplorato nuove pratiche di design sociale, presentate nel libro "Socio- Social- Design. Design practices for new perspectives on migration” (Corraini, 2019).
I suoi progetti di ricerca di design, presentati in numerose conferenze accademiche ed eventi come TEDx e Visualized.io hanno ricevuto il Data Journalism Award 2015, l'European Design Award 2016 e 2017.
Moretti è stato anche membro della giuria al World Press Photo 2017-18 (Categoria immersive journalism) e uno dei 100 ambasciatori del design italiano nel mondo 2018, nominato dal Ministero degli Affari Esteri.


Alessandro Gandolfi

Socio fondatore dell’agenzia fotografica Parallelozero, i suoi lavori sono apparsi in varie pubblicazioni, inclusi Courrier International, Lightbox TIME, Newsweek Japan, Le Monde, National Geographic.
Le sue foto sono state esposte o proiettate in diverse mostre personali e collettive nazionali ed internazionali. Nel 2016 il suo servizio sulla situazione post-ebola in Sierra Leone ha ricevuto il PDN Photo Annual 2016 nella sezione Documentary/Photojournalism. I suoi reportage fotografici per National Geographic Italia sono stati premiati cinque volte ( 2010,2011,2017,2018,2020) con il National Geographic Best Edit Award e nel 2020 ha vinto il primo premio nella categoria Still Life ai Sony World Photography Awards con la storia “Immortality, Inc.”, e il primo premio nella categoria Environment Story con la storia “Gas Chambers Delhi" al Best Photojournalism Awards, ospitato dall’NPPA (National Press Photographers Association).


Arianna Rinaldo

Arianna Rinaldo è una professionista freelance che partecipa a diversi progetti fotografici nazionali ed internazionali.
Attualmente è direttrice artistico di CORTONA ON THE MOVE, il festival internazionale di fotografia in Toscana. Per quasi 10 anni è stata direttrice della rivista OjodePez, l'unico trimestrale di fotografia documentaria pubblicata in Spagna.
Arianna ha iniziato a New York nel 1998 come direttrice dell'archivio di Magnum Photos. Nel 2001 è diventata photo editor per la rivista italiana Colors, dove ha commissionato fotografi internazionali per la produzione di progetti e documentari in tutto il mondo. Tra il 2004 e il 2011 a Milano è stata curatrice per mostre e foto consulente per varie pubblicazioni, tra le quali ha trascorso quattro anni con D, il supplemento magazine de La Repubblica.
Partecipa a numerose letture di portfolio e fa parte di giurie fotografiche in tutto il mondo, così come speaker ed insegnante. Arianna è stata nella giuria del World Press Photo nel 2009.

info@moodphotography.it

Contattaci e provvederemo a risponderti al più presto

Qualcosa è andato storto, riprova più tardi!
Il tuo messaggio è stato inviato, grazie!